ICT Governance

ICT_governance

Il servizio in breve

Occuparsi dell’ICT governance aziendale significa garantirne il costante funzionamento, mantenendo la qualità adeguata dei servizi erogati, in conformità con le esigenze istituzionali, coerentemente con i criteri di economicità e di budget e, contemporaneamente, adattare l’ICT alle nuove esigenze del business che sorgono in base alla evoluzione che avviene nel mercato in cui l’azienda opera.

Esistono standard internazionali come il COBIT e l’ITIL che definiscono buone pratiche, di comprovata efficacia, per l’ICT governance e il management dell’ICT. Tali standard però nascono nel contesto delle grandi aziende multinazionali e quindi sono tarati per aziende estremamente più grandi di quelle tipiche della realtà italiana. Il servizio di People 3.0 consiste nell’aiutare le azienda ad adottare le buone pratiche applicabili alla loro realtà, adattandole al contesto di sistemi molto più piccoli e con uso di strumenti e di investimenti appropriati. L’obiettivo è trasformare l’ICT aziendale da semplice servizio ad un fattore di competitività per l’azienda.

Come?

Il cambiamento prevede piani di valutazione della situazione esistente, di identificazione di un obiettivo realistico e di un percorso di Coaching e Mentoring aziendale per poterlo perseguire, adattando le metodologie alla realtà dell’azienda e mirando a passaggi graduali che portino da subito risultati utili. Un percorso di interventi di consolidamento successivi potrà essere necessario in alcuni casi.

Benefici

L’adozione di buone pratiche di ICT governance consente:

  • Mantenere i servizi ICT sotto controllo di efficienza, efficacia e costi
  • Monitoraggio dei rischi per
  • l’azienda derivanti dall’ICT
  • Individuazione di rimedi al rischio
  • Definizione di percorsi di adattamento dell’ICT alle mutate condizioni del business

 

  • Step 1
  • Definizione dell’obiettivo
  • Step 2
  • Design  delle metodologie
  • Step 3
  • Percorso guidato di attuazione